Fra le novità della Legge di Bilancio 2020, troviamo l’incremento del livello di esenzione dei buoni pasto elettronici, resi più convenienti rispetto a quelli cartacei.

Le nuove soglie di esenzione

I c.d. «Buoni Pasto» non concorrono alla formazione del reddito da lavoro dipendente  fino ad un importo complessivo giornaliero di:

  • 4€ per i buoni cartacei (in luogo del precedente limite di 5,29€);
  • 8€ per i buoni elettronici (in luogo del precedente limite di 7€).

Il limite di 5,29€ rimane invariato per le indennità sostitutive di vitto corrisposte agli addetti ai cantieri edili, ad altre strutture lavorative a carattere temporaneo o a unità produttive dove manchino strutture o servizi di ristorazione.

Decorrenza

In linea con il «principio di cassa allargata» applicata al reddito da lavoro dipendente, le nuove esenzioni, salvo ulteriori chiarimenti, entreranno in vigore per i Buoni Pasto consegnati al dipendente dopo il 12/01/2020; per i Buoni consegnati al lavoratore prima di tale data, saranno valide le vecchie soglie di esenzione.

Servizio Mensa

I servizi mensa organizzate dallo stesso datore di lavoro o gestite da terzi, rimangono totalmente escluse dal reddito di lavoro dipendente.

Per ulteriori chiarimenti:

Richiedi maggiori informazioni